martedì 25 dicembre 2012

biscottini finlandesi speziati

ricetta riportata nel libro di Sigrid Verbert, Regali Golosi

buone feste a tutti!



































Ingredienti (per circa 4 teglie di biscottini):

210 g di farina 00
125 g di burro morbido
100 g di zucchero
1 uovo
1 cucchiaio di golden syrup
2 cucchiaini di spezie per dolci (un mix di cardamomo macinato, chiodi di garofano, cannella)
1 cucchiaino di bicarbonato

Preparazione:

Mettere nel robot da cucina lo zucchero con l'uovo, lavorare brevemente e aggiungere il golden syrup (sostituibile con del miele millefiori), le spezie e il bicarbonato. Incorporare quindi il burro morbido e la farina. Lavorare nel robot fino ad ottenere un impasto morbido. Riversare in una ciotola capiente, coprire con pellicola e mettere in frigorifero a rassodare per un'oretta abbondante. Stendere l'impasto ad uno spessore di circa 3 mm (se lo tenete troppo alto, poi il biscotto non diventa croccantino), ricavare le formine che più vi piacciono (io ho usato quelle natalizie, che poi non le uso più per tutto l'anno...) e infornare in forno caldo a 180°C per circa 10 minuti.

giovedì 20 dicembre 2012

Sbrisolona



Dodo mi chiede la sbrisolona da anni ed io sempre a rimandare...e non so nemmeno perchè. Alla fine l'ho accontentato...e ne sono rimasta molto soddisfatta. La torta è semplicissima da realizzare e molto gustosa. Ottima se accompagnata, a fine pasto, da un buon vin santo!

Ingredienti:


210 g di burro (io non uso lo strutto, fatico a digerirlo)
250 g di farina 00
150 g di farina di mais fine (fumetto, se la trovate...oppure fioretto, più facile da reperire)
200 g di zucchero
150 g di mandorle pelate
50 g di mandorle con la buccia, per la decorazione
2 tuorli
un cucchiaino di estratto di vaniglia
un pizzico di sale

Preparazione:

Tritare nel robot da cucina le mandorle, tenendo da parte quelle con la buccia intere per la decorazione finale. Mettere tutti gli ingredienti in una capiente ciotola e amalgamarli con le dita, senza lavorare troppo il composto, lasciandolo grumoso e a tocchetti. Rivestire una tortiera di 25 cm di diametro con cartaforno bagnata, coprire con le briciole di impasto e guarnire con le  mandorle tenute da parte. Infornare in forno caldo a 180°C per circa 50 minuti.
Non tagliare la sbrisolona, ma spaccarla a tocchetti con le mani!



domenica 9 dicembre 2012

Baklava

ecco cosa si fa per far fuori gli ultimi fogli di pasta fillo


































Nostalgia delle vacanze in Grecia? ecco qui il rimedio per affrontare le fredde giornate invernali di questo ultimo periodo...baklava casalinga! la ricetta è di Donna Hay ed io l'ho seguita più o meno fedelmente (alcuni passaggi li ho dimenticati, le dosi le ho modificate). In ogni caso, la riporto così come è, che secondo me lei è un mito vivente.

Ingredienti:

36 fogli di pasta fillo (io l'ho trovata surgelata, per cui prima l'ho scongelata...tenendola semrpe coperta con della pellicola, per evitare che si seccasse la superficie)

125 g di burro fuso
3 cucchiai di olio extra vergine di oliva

per il ripieno:
210 g di nocciole
255 g di mandorle senza pelle
1 cucchiaino di cannella in polvere
65 g di zucchero di canna
45 g di burro morbido

per lo sciroppo:
185 ml di acqua
340 g di zucchero

Preparazione:

Frullare nel robot da cucina le nocciole, le mandorle, lo zucchero, la cannella e il burro morbido (più semplice di così..). Prendere il primo foglio di pasta fillo, metterlo sul fondo della tortiera prescelta (io avevo solo degli avanzi di pasta fillo, per cui ho fatto una porzione mini di baklava), spennellarlo di burro fuso unito all'olio extra vergine di oliva. Sovrapporre un secondo strato di pasta fillo e ripetere la spennellatura (io uso un pennello in silicone), delicatamente, fino ad arrivare a 12 fogli totali. A questo punto, mettere metà del ripieno e disporlo su tutta la superficie, in modo omogeneo. Continuare con altri 12 strati di pasta fillo, spennellando ben bene di burro+olio ad ogni strato. mettere la seconda metà del ripieno e proseguire fino ad esaurire tutti i fogli di pasta fillo. A questo punto, tagliare la pasta (che somiglia ad una grossa lasagna, a pensarci) a rombi (io mi ero dimenticata e l'ho fatto a metà cottura, facendo un mezzo disastro) ed infornare a 160°C (mi raccomando non di più, perchè la pasta fillo tende a seccare troppo), per circa 1 ora. nel frattempo, preparare lo sciroppo, mettendo zucchero e acqua nel pentolino e portando a fuoco medio-basso fino ad ebollizione. Far bollire per circa 5 minuti, fino ad ottenere la consistenza dello sciroppo. Sfornare la baklava, lasciare riposare per 5 minuti e cospargere di sciroppo. Consumare tiepida o fredda.


mercoledì 7 novembre 2012

Crostata al farro




































questa crostata rimarrà sempre nel mio cuore, come prima ricetta dalla nuova casa e come torta portata domenica da mamma e  papà con la piccola giulia tra noi. Sto imparando a conoscere il nuovo forno e, si sa, i primi tempi sono i più difficili...ognuno si deve abituare ai comportamenti dell'altro, bisogna smussare gli spigoli del proprio carattere. Insomma, bisogna fare il rodaggio. E quale palestra migliore della semplice e famigliare crostata? Ovviamente, per non annoiarmi troppo, l'ho provata con la farina di farro...buona!!!!

Ingredienti:

300 g di farina di farro
150 g di zucchero
150 g di burro 
2 tuorli
un pizzico di sale

marmellata di prugne (o quella che avete in casa...questa è del gianni e della frenk, con le 

prugne del loro albero)

manciata di mandorle a filetti

Preparazione:

Serve ancora che spieghi il procedimento? (eh..eh..eh...lo so che siete tutti provetti pasticceri!) Comunque, è il classicissimo procedimento di una frolla normale e lo trovate qui. Una volta stesa la pasta nella tortiera, bucherellare la superficie e cospargere di marmellata. Decorare a piacere (io l'ho fatto sovrapponendo cuori di diversa dimensione). Insomma, niente di nuovo, a parte la valutazione dei tempi di cottura. Forno caldo a 180°C, riscaldamento statico sopra-sotto, 30 minuti di cottura (con gli ultimi 4 da sotto).

un bacio a tutti!

mercoledì 24 ottobre 2012

Torta di mele con mascarpone


























Ingredienti:


250 g di farina 00
150 g di zucchero semolato
1 bustina di lievito chimico
250 g di mascarpone
400 g di mele (circa 4 mele di media grandezza...ma si possono mettere anche 5 o 6 mele...)
1 pizzico di sale
4 uova
1 cucchiaino di estratto di vaniglia


Preparazione:

In una ciotola capiente, sbattere uova, zucchero e pizzico di sale utilizzando le fruste elettriche, fino ad ottenere un composto bianco e spumoso. Unire il cucchiaio di estratto di vaniglia e il mascarpone, precedentemente lavorato con un cucchiaio di legno per ammorbidirlo, poco alla volta. Aggiungere la farina setacciata con il lievito e mescolare con cura. Sbucciare le mele e ridurle in cubetti. Incorporarle al composto. Versare l'impasto in una tortiera imburrata e infarinata (o in silicone) e cuocere in forno caldo a 180°C per circa un'ora. Spolverare con zucchero a velo.

lunedì 15 ottobre 2012

Clafoutis ai cachi!



























Ingredienti:

100 g di farina di mandorle
200 g di zucchero
2 cucchiai da minestra di fecola di mais
4 uova intere
6 cucchiai da minestra di panna fresca
3 grossi cachi
un cucchiaino di amaretto di saronno

Preparazione:

In una ciotola capiente, sbattere leggermente le uova e aggiungere zucchero, farina di mandorle e fecola di mais. Unire anche la panna, l'amaretto di saronno ed amalgamare bene gli ingredienti, con una frusta manuale. Pelare i cachi, privarli della parte dura interna e tagliarli a pezzetti. Versare l'impasto in una tortiera precedentemente imburrata e cosparsa di zucchero e aggiungere i cachi.
Cuocere in forno caldo a 180°C per una 30ina di minuti, fino a doratura.

lunedì 8 ottobre 2012

Tuilles (tegole) alle nocciole


































Ma sono tegole o tuilles? ai posteri l'ardua sentenza...In ogni caso, questi biscottini super croccanti sono davvero deliziosi...perfetti per un caffè con amica, sorella, matti e giuli (al loro primo incontro! troppo tenerini, questi cuccioli!).

Ingredienti:


200 g di zucchero
80 g di nocciole
80 g di mandorle (se preferite potete anche fare tutte nocciole o tutte mandorle)
100 g di burro
60 g di farina 00
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
4 albumi d’uovo

Preparazione:

Frullare, con un robot da cucina, lo zucchero, le nocciole e le mandorle. Aggiungere gli albumi, il burro fuso a temperatura ambiente, la farina e l'estratto di vaniglia. Quando l’impasto è pronto, prendere un cucchiaio da minestra e disporre sulla teglia rivestita di cartaforno dei dischetti sottilissimi di circa 5 cm di diametro, abbastanza distanziati tra loro. Cuocere in forno caldo a 180°C per circa 10 minuti, verificando con attenzione che non si colorino troppo. Non appena sfornati, mettere i dischetti su una forma cilindrica (io ho usato il rotolo di cartaforno e il mattarello) e schiacciare i lati in modo da incurvare i dischetti (pare che, in questo modo, le tegole possano chiamarsi tuilles...ma poco importa, vero? la cosa importante è il gusto!).


giovedì 4 ottobre 2012

Merendine banana e cannella




































Buone, buone, buone. Semplici, semplici, semplici (quando si dice il dono della sintesi, eh?). Ricettina di Donna Hay, leggermente modificata, in base a quanto avevo in casa. Beh, risultato squisito...ottime per merende e colazioni (dei campioni).

Ingredienti:

140 g di burro
1 uovo
200 g di farina, setacciata
110 g di zucchero semolato
3/4 di cucchiaino di lievito, setacciato
55 g di nocciole tritate finemente
80 g di ricotta
1 banana matura schiacciata
1 banana a fettine
1/2 cucchiaino di cannella in polvere
burro fuso per spennellare
zucchero di canna per spolverare

Preparazione:

Mettere il burro e lo zucchero in una capiente ciotola e lavorarli con le fruste elettriche fino ad ottenere un composto leggero e cremoso. Unire l'uovo e sbattere bene. Incorporare farina e lievito setacciati insieme. Aggiungere quindi la farina di nocciole, la ricotta, la cannella e la banana schiacciata. Se il composto dovesse risultare troppo asciutto, aggiungere un goccino di latte. Riempire degli stampini formato merenda (come muffin o mini cake...), disponendo sopra le fettine di banana. Spennellare con il burro fuso e spolverare con lo zucchero di canna. Infornare in forno caldo a 180°C per 25 minuti, verificando la cottura con uno stecchino.



mercoledì 26 settembre 2012

Torta della colazione

Ricetta di Sophie Dudemaine


































Quando l'ho vista sul ricettario di Sophie Dudemaine mi sono tornate alla mente le colazioni della mia infanzia. Non che mia mamma si mettesse a cucinarmi torte casalinghe (povera, proprio non ne aveva il tempo con due pesti piccoline...), ma i dolci coccolosi non sono mai mancati sulle nostre tavole. Soprattutto a colazione. Questa ricetta è semplicissima e molto veloce. Direi alla portata di tutti!

Ingredienti:

250 g di burro salato morbido
250 g di zucchero semolato
200 g di farina con lievito
80 g di maizena
100 ml di latte intero fresco
100 g di cioccolato fondente
1 cucchiaino di estratto di vaniglia

Preparazione:

Preriscaldare il forno a 180°C. In una ciotola capiente, unire il burro allo zucchero e mescolare con cura. Aggiungere le uova, mescolare, incorporare la farina e la maizena e il latte tiepido. Separare la preparazione in due impasti e aggiungere ad una il cioccolato fondente fuso e all'altra la vaniglia. Imburrare ed infarinare una tortiera di 22 cm di diametro, versare metà dell'impasto alla vaniglia, quindi sopra quello al cioccolato e coprire con la seconda metà alla vaniglia. Cuocere in forno caldo a 180°C per circa 35 minuti. Buona colazione!!

domenica 16 settembre 2012

frolla montata


































metti un tè con un'amica vera che non vedi da tanto, metti una ricetta nel cassetto da non ricordo nemmeno più quando ce l'ho messa, metti un po' di burro buono preso in montagna...metti la sparabiscotti da collaudare...beh, metti tutto ciò e mi sono usciti questi biscottini deliziosi e dal gusto genuino e semplice.

La ricetta è del mio amico e chef mauro, cui dedico questo post.
Come potete immaginare (non è proprio tempo di biscotti...), risale a tempo fa...sto proprio scavando nel mio archivio, in attesa di ripartire da zero con la nuova cucina! ;)

Ingredienti:

250 g di farina 00
175 g di burro
100 g di zucchero a velo
50 g di tuorlo
essenza di vaniglia

Preparazione:

Montare il burro con lo zucchero a velo, aggiungere la vaniglia e lavorare a lungo (io ho messo tutto nel robot da cucina e ho fatto andare per una decina di minuti, fino ad ottenere una consistenza cremosa). Aggiungere i tuorli a filo e continuare a montare il composto. Incorporare la farina e mescolare brevemente. Mettere l'impasto in una tasca da pasticcere o nella sparabiscotti e ricavare le forme volute. Cuocere in forno caldo a 170°C per una quindicina di minuti, fino a doratura (consiglio: mettere i biscotti in frigorifero per una decina di minuti prima di infornare...in questo modo terranno meglio la forma).

fermi o sparo! ;) biscotti!


giovedì 6 settembre 2012

Tortine alle mandorle con lamponi


serata tra donne (e un piccolo uomo ancora moooolto piccolo!)


































Che cosa c'è di più bello che una serata tra amiche, quando fuori piove e dentro casa fa calduccio e c'è un bendiddio di "cose da mangiare"? ben poco, soprattutto per me che, si sa, sono sempre dalla parte delle donne. Unica presenza maschile...il minuscolo Tilly, ancora nel pancione della mia amica Marta. Una serata che mi porterò nel cuore. Ecco qui la ricetta delle tortine morbide alle mandorle che ho portato (ricetta di Donna Hay).

tanto per la cronaca, questa serata risale a un po' di mesi fa...ormai Tilly (ma adesso tutti lo chiamano Mat) è un piccolo amore di mamma. Ha due occhioni azzurri che ti fanno sciogliere...ti voglio bene, cucciolo! 

Queste tortine mi fanno pensare a te e alla tua mamma marta

Ingredienti (per una decina di tortine):

125 g di burro
110 g di farina di mandorle
210 g di zucchero a velo
100 g di farina setacciata
1/2 cucchiaino di lievito
5 albumi
40 g di lamponi

Preparazione:

Sciogliere il burro in un pentolino e portarlo a leggera doratura, a fuoco basso. Mettere in una ciotola capiente la farina di mandorle, zucchero a velo, farina e lievito setacciate. Unire gli albumi, mescolare bene ed infine incorporare il burro. Il gioco è fatto! Versare negli stampi da muffin e aggiungere i lamponi lavati e puliti. Infornare in forno caldo a 180°C e cuocere per circa 20 minuti, fino a doratura. Servire, a piacere, coperte con zucchero a velo e succo di limone (glassa semplice - 125 g di zucchero a velo e il succo di un limone piccolo, fino a raggiungere la giusta consistenza).

lunedì 3 settembre 2012

Teurgoule



































ma cosa cavolo è questo dolce dal nome quasi impronunciabile? difficile a spiegarsi...dopo averlo realizzato e gustato (grazie ad una ricetta di Sophie Dudemaine), direi che somiglia molto al classico risolatte, anche se è un pochino più dolce e non ti dà l'impressione di mangiarti un risottino (commento che mi è stato fatto dalla vale quando le ho proposto il risolatte!). Buono, semplice, casereccio...pochissimi ingredienti, sani, genuini, non esageratamente dolce. insomma, proprio un insolito dolce casalingo.

Con questo dolce voglio augurarvi buon rientro nelle vostre vite e nelle vostre case. Io, nel frattempo, ho cambiato la mia e sono finalmente nella mia casona (prima ero nella casina, ora sono nella casona). Sono molto felice, ma ancora non mi sono messa a cucinare come mio solito...sto ancora studiando tutti gli elettrodomestici e un po' mi intimoriscono...eh..eh...Quindi, le ricette che vedrete nelle prossime settimane sono ancora quelle di repertorio, che avevo realizzato nella casina. Ma prometto che prima o poi affronterò anche questo super forno!

un bacio a tutti e buon rientro!



Ingredienti (per un coccio grande...va benissimo quello del risotto):

180 g di riso tondo
2 litri di latte intero
200 g di zuccheo semolato
10 g di burro
1 pizzico di sale
2 cucchiaini di estratto di vaniglia

Preparazione:

Cuocere in una pentola capiente il riso coperto d'acqua fredda. Portare ad ebollizione a fuoco vivo, scolare e sciacquare. In un'altra pentola, portare ad ebollizione il latte con lo zucchero. Aggiungere, fuori dal fuoco, il riso, il burro, la vaniglia e il sale. Versare tutto in un coccio grande (soprattutto deve essere alto perchè in cottura tende ad asciugarsi moltissimo e si rischia che diventi un po' troppo secchino), o in tante mini-cocotte monoporzioni. Cuocere a 120°C per circa 4 ore, senza aprire il forno. Il dolce deve formare una specie di pellicola scura in superficie. 

mercoledì 1 agosto 2012

quasi clafoutis ai mirtilli

...e quasi trasloco!














Il clafoutis di Christophe Felder è una certezza...peccato che io abbia deciso di fare di testa mia!!! Tutto perchè non avevo gli ingredienti giusti in cucina e poi perchè ho deciso di farne meno...insomma, mi sono persa nei vari cambiamenti! Comunque, il risultato non era niente male e sono molto felice dell'esperimento! Da ripetere! scusate la latitanza, ma quasi quasi trasloco! è incredibile, dopo due anni di ritardo sulla consegna (sìsì avete capito benissimo), ci siamo quasi...abbiamo deciso di  campeggiare in casa nuova, anche se ancora non sono pronte molte cose (tra cui l'acqua calda, ma sono dettagli...non vi formalizzate, vero?). La voglia di iniziare la nostra nuova vita è così grande che niente e nessuno riuscirà a scoraggiarci! forza e coraggio!

Ingredienti:

burro e zucchero di canna per lo stampo

500 ml di panna fresca
1 uovo intero e 1 tuorlo
80 g di zucchero semolato
30 g di fecola di mais
1 pizzico di sale
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
un cestino di mirtilli freschi

Preparazione:

Mettere in una ciotola capiente la fecola di mais, lo zucchero e il sale. Aggiungere le uova (intero e tuorlo sbattuti insieme) e mescolare con cura. Incorporare la panna e l'estratto di vaniglia, mescolare. Versare nello stampo imburrato e inzuccherato, dove avrete disposto i mirtilli sul fondo. Cuocere in forno caldo a 180°C per 35-40 minuti. Servire tiepido o freddo.

martedì 17 luglio 2012

Macarons al cocco



































Avete presente i biscottini al cocco che si comprano al supermercato e che hanno la forma di piccole meringhette? Ho passato anni a mangiarne interi pacchetti, insieme alla mia amica Stefy (che va matta per il cocco) e non credevo fosse possibile riprodurli così fedelmente (anzi, senza falsa modestia, questi sono pure meglio!)! invece, grazie ad una ricetta di Donna Hay (sìsì, sempre lei), ho scoperto che non solo si riesce benissimo a farli in casa, ma sono anche semplicissimi e velocissimi! anche questi biscottini li ho realizzati per la colazione di compleanno del mio amore dodo (io, nel corso degli anni, ho perso la mia passione per il cocco, ma Dodo lo adora, per cui sono sempre a caccia di ricettine...).

Ingredienti:

180 g di cocco disidratato
110 g di zucchero semolato
2 albumi

Preparazione:














Unire tutti gli ingredienti in una ciotola capiente, mescolare con cura e fare delle piccole palline di impasto, utilizzando due cucchiai o le mani. Mettere le palline su una placca da forno corperta di cartaforno e shiacciarle leggermente con una forchetta. Cuocere per circa 10 minuti in forno caldo a 180°C. (a piacere, arricchire la ricetta con ingredienti golosi...io ho aggiunto le gocce di cioccolato fondente e i biscotti sono diventati ancora più buoni!)

lunedì 2 luglio 2012

Flan patissier



































Tempo fa ho acquistato il ricettario Dolce della Ladurèe...è veramente bello, colori pastello e foto molto carine, ma mi faceva molta paura...insomma, troppo difficile. Così, è rimasto sullo scaffale della cucina per un sacco di tempo e non l'ho più sfogliato, quasi che le pagine potessero mordermi. Ieri, invece, non so perchè, ho deciso di cercare una ricetta particolare (le cialde alle mandorle) sul famoso ricettario...e ho scoperto che è bellissimo! mi piace un sacco, ci sono un mucchio di ricette che mi è venuta voglia di provare e ho fatto già una piccola lista (che ridere...queste liste mi perseguitano!). Questa torta viene proprio dal ricettario incriminato e, come prima prova, direi che è andata benissimo! 

Ingredienti:

1 base brisèe (ricetta qui)
2 baccelli di vaniglia
500 ml di latte intero fresco
325 ml di panna fresca
2 uova
2 tuorli
210 g di zucchero
85 g di maizena
25 g di burro

Preparazione:

Per prima cosa, preparare la pasta brisèe, seguendo la ricetta che trovate qui. Stendere la pasta in una tortiera di 22 cm di diametro e mettere in frigorifero a riposare. Nel frattempo, preparare la crema pasticcera. Mettere il latte, la panna e i baccelli di vaniglia tagliati longitudinalmente in una pentola capiente. Scaldare fino al fremore e spegnere, lasciando in infusione per una decina di minuti. In una ciotola capiente, sbattere le uova, i tuorli, lo zucchero e la maizena. Prendere il latte+panna caldo e, a mestolate, unirlo al composto di uova, nella ciotola (lasciare fuori i baccelli!). Questo fino ad esaurire tutto li liquido e mescolando velocemente con la frusta manuale ad ogni mestolata. A questo punto, filtrare tutto e versare direttamente nella pentola usata in precedenza. A fiamma media, scaldare il composto fino ad ottenere una consistenza cremosa, mescolando di continuo (non deve mai bollire, mi raccomando!). Portare fuori dal fuoco, mescolare velocemente per abbassare la temperatura ed unire il burro a pezzetti, fino a fonderlo ed unirlo alla crema (che diventerà così più vellutata). Versare nel guscio di pasta brisèe e cuocere in forno caldo a 180°C per circa 45 minuti. E' buonissima!