giovedì 20 gennaio 2011

Scones!























Cosa sono gli scones? Vengono dalla Scozia e sono delle briochine di forma quadrata, alte, poco zuccherate, in genere servite in accompagnamento al the e spalmate con generoso burro, marmellata o lemon curd (giuro che prima o poi la facciamo 'sta lemon curd!!). Possono essere lisce, con uvetta sultanina (o altra frutta secca a piacere...meglio se dolce, visto che l'impasto non è particolarmente zuccherato), con noci pecan e frutti rossi o altra frutta disidratata o candita. Io le ho provate con uvetta sultanina e gocce di cioccolato e ho preferito le prime, l'uvetta ci stava meglio, non c'è che dire.
Sono molto semplici da realizzare, sono carine e a colazione hanno fatto furore (dovreste vedere che colazione da campioni facciamo ogni mattina...il nostro tavolino esplode di ogni bendiddio!).

Ingredienti:

150 g di uvetta
400 g di farina
25 g di lievito
90 g di zucchero
55 g di burro a temperatura ambiente
1 uovo
15 cl di latte intero

Preparazione:

Setacciate farina e lievito e versateli in una ciotola. Aggiungere lo zucchero e il burro morbido e amalgamare utilizzando le mani (anche se l'impasto è farinoso, come un crumble, niente panico deve rimanere così, non incapponitevi a voler fare un impasto, non s'à da fà). Aggiungere quindi l'uovo e il latte e continuare a lavorare con una spatola incorporando per ultima l'uvetta (come sempre io prima ammollo e poi strizzo).
Amalgamare bene con la spatola e stendere l'impasto sul piano di lavoro leggermente infarinato. Avvolgere con la pellicola e mettere in congelatore per almeno 15 minuti.
Nel frattempo, preriscaldare il forno a 210°C (io ho sperimentato la funzione ventilato e ho abbassato a 200°C, ma se non l'avete va benissimo la funzione statica a 210°C).
Recuperare la pasta dal congelatore, prendere il mattarello (e non usatelo come arma, anche se la tentazione è enorme, mi rendo conto), stendere la pasta su un foglio da carta da forno leggermente infarinato, ad un'altezza di circa 2 cm. Utilizzare un coltello affilato e tagliare quadratini di circa 4-5 cm di lato, metterli sulla placca del forno e spennellare con un tuorlo leggermente sbattuto (mi raccomando non saltate questa fase, anche se vi scoccia buttare via un uovo solo per spennellare...crepi l'avarizia e andate avanti, non ve ne pentirete). 
Infornare per circa 7 minuti (se usate il ventilato) o per 10-15 minuti (se usate lo statico)..ma comunque non andate via, non iniziate a pulire le stoviglie, non buttate la spazzatura, non bagnate le piante (tutte cose che ho fatto io...della serie predico bene e razzolo male)...questi scones vanno curati, in un attimo si bruciacchiano...

 
Sono buonissimi, talmente buoni che ti svegli come nella pubblicità dei biscotti e con un balzo ti catapulti in cucina a fare colazione!






5 commenti:

  1. Che bontààààà! Altra ricetta che aggiungo al mio quadernone di ricette, sono sicuramente spettacolari! Brava Eli!

    RispondiElimina
  2. Ma non è che ne hai avanzate un paio per me e la mamma?

    RispondiElimina
  3. sono buonissimiiiiii

    RispondiElimina
  4. Ciao Elisa! Fai un salto sul mio blog... c'è una sorpresa per te!!!!
    Auguri!!

    RispondiElimina
  5. Fatte anche queste... a parte un piccolo problema di dosi (e di cervello) iniziali, sono proprio buoni!!
    Per la cronaca ho trasformato i 15 cl di latte in 15 ml... ho messo in freezer questa cosa farinosa sperando in qualche miracolo e come ho appoggiato il mattarello è esplosa farina da tutte le parti!!! Ora vado a passare l'aspirapolvere (non l'ho fatto mentre erano in forno, come dici tu!)
    :)

    RispondiElimina