lunedì 7 luglio 2014

torta rustica mirtilli rossi e grano saraceno

senza glutine





































eccomi qui!!!!non sono stata rapita dagli alieni, giuro...sto scrivendo da casa, come sempre. E' stato un periodo un po' strano, ho avuto altro per la testa e ho un po' accantonato il blog. Ovviamente ciò non significa che io abbia smesso di cucinare...risultato...un sacco di ricette messe in stand-by, ancora da scrivere e sistemare. mi ci vorrà un sacco di tempo!
Per adesso, ho voglia di condividere una ricettina molto semplice, presa a caso dalla rete, a questo indirizzo. Si tratta di una torta rustica con grano saraceno e marmellata di mirtilli rossi...un classico, insomma. Il risultato mi è molto piaciuto e, nonostante non fosse proprio una novità, ho pensato potesse piacervi. provate e fatemi sapere!

Ingredienti:

2 uova
130 g di zucchero semolato
150 g di farina di grano saraceno
100 g di farina senza glutine (oppure farina 00)
100 g di burro morbido
150 g di marmellata di mirtilli rossi (quello che avevo avanzato dal barattolo, non l'ho nemmeno pesato, erano circa 5 cucchiaiate abbondanti)
1/2 bustina di lievito chimico per dolci
pizzico di sale
mandorle a scaglie

Preparazione:

In una ciotola capiente, unire le uova con lo zucchero e il sale. Aggiungere quindi le farine setacciate con il lievito, il burro morbido e mescolare con cura. Versare in una tortiera piccolina (circa 18-20 cm di diametro, rivestita di cartaforno), livellare con il dorso di un cucchiaio e versare la marmellata a cucchiaiate sopra la superficie dell'impasto. Spolverare con una manciata di mandorle a lamelle e infornare in forno caldo a 175°C per circa 45 minuti. verificare la cottura con uno stecchino e non angustiatevi se il centro di abbasserà un pochino...


venerdì 13 giugno 2014

semifreddo al torroncino cake style






































Viste le temperature calienti, ho deciso di riproporre una ricetta postata circa un anno fa, presentandola però in modo diverso. Dodo adora il cheesecake (mia ricetta qui) e adora il semifreddo al torroncino (ricetta qui)...cosa succede se decido di unire le due ricette? beh, successo assicurato! tutta la famiglia ha gradito molto e me ne sono accorta dal silenzio che ha accompagnato la degustazione! (del tipo che erano tutti molto impegnati a fare andare la bocca e nessuno fiatava!).

Ingredienti:

base: cheesecake (200 g di biscotti sbriciolati con 80 g di burro fuso freddo e un cucchiaio di cannella. Fa niente se non avete i digestive, io uso i "fondi" dei sacchetti dei frollini del mattino...quindi usate pure i biscotti che avete in casa! questa volta ho aggiunto anche un cucchiaino di cacao in polvere)


Preparazione:

Iniziare con la base del torroncino cake. tritare i biscotti, unirli al burro fuso freddo e alla cannella (e cacao, se vi piace), mescolare e stendere in una tortiera con cerniera rivestita di cartaforno, utilizzando il dorso di un cucchiaio. Mettere in frigorifero a rassodare. Preparare quindi il ripieno seguendo la ricetta del semifreddo al torroncino (che riporto, per comodità, qui sotto). Io ho duplicato le dosi, ma devo ammettere di aver esagerato e probabilmente le dosi iniziali sarebbero andate più che bene, visto l'avanzo di impasto che ho congelato in pirottini individuali.

Tritare nel robot da cucina il torrone (anche se rimangono dei pezzettini non importa! decidete voi la consistenza, io la preferisco un po' granulare). Separare i tuorli dagli albumi e montare questi ultimi a neve (abbastanza ferma, ma non fermissima, altrimenti farete fatica ad unirla al composto) con un pizzico di sale. Mettere gli albumi in frig, in attesa. A parte, in una capiente ciotola, montare con la fruste manuali i rossi d'uovo con lo zucchero, aggiungere la polvere di torrone e la panna montata (molto delicatamente, altrimenti si smonta tutto!). per ultimi unire gli albumi montati. Versare in coppette monodose o in uno stampo unico. Fare rassodare in freezer per almeno un giorno intero. 

Estrarre la tortiera con la base di biscotto dal frigorifero, versare sopra il composto e mettere in freezer coperto con pellicola per un giorno circa. Prima di servire, lasciare il torroncino cake a temperatura ambiente per una ventina di minuti e spolverare con cannella (mi piace anche l'idea di servire con un paio di amarene sciroppate, che però mi sono dimenticata...mannaggia a me!).


giovedì 29 maggio 2014

banana bread



Dodo adora le banane e credo di averlo detto già. Comunque, visto che erano miracolosamente arrivate a maturazione 3 banane (fin troppo mature per essere consumate così al naturale), ho deciso di sperimentare il famoso banana bread (pane alle banane...ma del pane non ha proprio niente se non, forse, la forma essendo preparato nello stampo da plumcake). E' veramente delizioso, adattissimo alla merenda o alla colazione, morbido e profumato. Bando alle ciance, vi lascio la ricetta (presa dal sito big oven), facilissima.

Ingredienti:

2 uova
200 g di zucchero
115 g di burro morbido morbido
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
4 cucchiai di "latte acido" (3 cucchiai di latte con l'aggiunta di 1 cucchiaio di aceto di mele)
3 banane molto mature
230 g di farina 00
2 cucchiaini di lievito chimico
1 cucchiaino di bicarbonato di sodio
1 pizzico di sale
noci a pezzetti (a piacere..io non le ho messe perchè volevo un pane dolce, senza note amare. nella foto si notano tante macchiette nere...sono delle banane, niente noci)

Preparazione:

In una ciotola capiente, unire uova e zucchero, quindi aggiungere il "latte acido", l'estratto di vaniglia, le banane e il burro morbidissimo (a pomata). In una seconda ciotola, unire farina con sale, lievito e bicarbonato. Unire i due composti, senza mescolare troppo, ma solo fino ad amalgamare gli ingredienti. versare il composto in una tortiera da plumcake e cuocere in forno caldo a 175°C per almeno 50 minuti, verificando la cottura con uno stecchino. 




martedì 20 maggio 2014

torta semplice di fragole






































In questo periodo sono presa dalla voglia di fragole e così mi trovo ad acquistarne cestini su cestini. Alla fine era inevitabile dover trovare una ricetta semplice per smaltire velocemente le fragole in esubero! mi è venuta in soccorso una ragazza appassionata di dolci e ho pescato la ricetta della torta di fragole dal suo blog, a questo indirizzo.
La torta è piaciuta a tutti, domenica a pranzo e dodo l'ha divorata a colazione. ottima!!

Ingredienti:

un cestino di fragole lavate e tagliate a metà (il cestino da mezzo kg)
200 g di farina 00
100 g di burro morbido
2 uova
160 g di zucchero semolato
100 ml di latte
2 cucchiaini di lievito chimico per dolci
1 pizzico di sale
2 cucchiai abbondanti di zucchero di canna

Preparazione:

Con delle fruste elettriche (se l'avete, usate l'impastatrice con la frusta per montare), montare, in una ciotola capiente, il burro con lo zucchero semolato. Aggiungere, sempre montando, le uova, amalgamandole con cura. Unire il latte, mescolare, incorporare la farina setacciata con il lievito e il pizzico di sale e amalgamare con cura (a questo punto stop con le fruste elettriche e mescolate con un cucchiaio di legno). Versare il composto in una tortiera di circa 24 cm di diametro, coprire con le fragole e spolverare la superficie con i due cucchiai di zucchero di canna. Cuocere in fornoc aldo a 175°C per circa 40 minuti, verificando la cottura con uno stecchino.