mercoledì 2 aprile 2014

crostata al limone






































eccomi finalmente tornata...è un periodaccio, ma cercherò di non sparire. Ho tanti pensieri per la testa e non cucino molto, in questo periodo. 
questa torta l'ho presa dal blog di cavoletto ed era in programma da anni...ho approfittato del fatto che la zia Ivana ci ha portato i limoni del suo albero per cimentarmi e devo dire che è stata un successone.

Ingredienti:

pasta frolla come solito (andate a prenderla qui)

4 limoni (succo e scorze grattugiate)
300 g di zucchero semolato (se i vostri limoni non sono molto aspri, riducete pure...così avete la scusa per assaggiare!)
6 uova (lo so, un mucchio!)
125 g di burro

Preparazione:

Preparare l'impasto della frolla come d'abitudine e mettere in frigorifero a raffreddare per una mezzoretta. Per il ripieno, mettere tutti gli ingredienti nel mixer (succo di 4 limoni, scorza di un limone, zucchero, uova, burro a pezzetti) e frullare fino ad ottenere un composto liscio e spumoso. Stendere la frolla in uno stampo da crostata, cuocere in bianco (senza ripieno e con dei pesi per tenere la frolla al suo posticino nella teglia, evitando l'insorgere di formazioni montuose nella tortiera) a 180°C per 20 minuti. Versare il ripieno nel guscio di pasta frolla e continuare la cottura abbassando la temperatura a 150°C per un'ora circa.

martedì 4 marzo 2014

torta ebraica cocco e arancia

pescata dal blog di Cavoletto






































Questa torta era nella mia wish list da moltissimi anni...da quando si usava stampare dal computer e archiviare la copia cartacea tra le ricette in attesa di essere testate. quindi, si tratta di un sacco di tempo. Ma io non dimentico mai una ricetta...è la mia personale tortura (passo tutto il tempo a pensare ai dolci da fare, vedete voi come sono messa) e così, adesso che ho un po' di arance sul balcone, mi è sembrato il momento giusto per provare. La torta è squisita, gustosa, golosa, mai stucchevole e umida all'interno, per niente stopposa.

Ingredienti:

250 g di burro a temperatura ambiente (tutto il panetto e via, non ci si pensa più)
225 g di farina
4 uova (e qui vi starete domandando, ma non è troppo carica, 'sta torta? forse sì, ma è davvero buona, credetemi)
125 g di farina di cocco in scaglie (quella del super, per intenderci)
125 g di farina di mandorle
50 g di zucchero
mandorle a scaglie a gusto
2 cucchiaini di cannella
1/4 di cucchiaino di lievito per dolci
200 ml di spremuta di arancia e la scorza di un'arancia

per lo sciroppo:
200 ml di spremuta d'arance
225 g di zucchero

Preparazione:

In una ciotola capiente, unire la spremuta di arance con la farina di cocco e lasciare riposare per 20 minuti circa. Nel frattempo, con le fruste elettriche, sbattere il burro a temperatura ambiente con lo zucchero e le scorze di arancia, fino ad ottenere un composto cremoso e bianco. Incorporare un uovo alla volta e infine la farina setacciata con la cannella, il lievito, la farina di mandorle e il composto di cocco e spremuta di arance. Mescolare tutto con cura, versare in una tortiera dai bordi alti e cospargere con le mandorle in scaglie. Cuocere in forno caldo a 160°C per 50 minuti. Nel frattempo preparare lo sciroppo, mettendo sul fuoco il succo di arance e lo zucchero e portando ad ebollizione il composto. Cuocere per circa 6-7 minuti, fino a ricavare la consistenza giusta (è uno sciroppo). Appena terminata la cottura della torta, versare 2/3 dello sciroppo sulla torta. Versare il restante sciroppo al momento di servire.



lunedì 24 febbraio 2014

crostata di mele






































A volte la semplicità è tutto ciò di cui si ha bisogno. Di rientro da un viaggio in Germania, avevo solo voglia di casalinghitudine e gusti semplici. Cosa c'è di meglio di una torta di mele per sentirsi a casa?

Ingredienti:

300 g di farina 00
10 g di farina di malto (optional)
3 tuorli d'uovo 
150 g di zucchero semolato
150 g di burro
un cucchiaio di acqua (all'occorenza)
un pizzico di sale

due o tre mele a fettine

un velo di marmellata di albicocche

Preparazione:

impastare burro e zucchero insieme, aggiungere la farina (anche quella maltata, se l'avete), il pizzico di sale e, per ultime, le uova. Eventualmente, incorporare un cucchiaio di acqua fredda, se dovesse servire per impastare le pasta frolla. Dividere l'impasto in due parti (una più grande dell'altra, per foderare il fondo della crostata), ricavare un disco dalla pallina più grande e adagiarlo nella tortiera. Coprire con della pellicola e mettere in frigorifero a rassodare. Stendere anche la seconda pallina di impasto (quella più piccolina), e lasciarla tra due strati di pellicola, sempre a rassodare in frigorifero per almeno mezzoretta. Intanto sbucciare le mele e tagliarle a fettine. Scaldare il forno a 180°C, estrarre la base della crostata dal frigorifero, spalmare il fondo con un velo di marmellata di albicocche e riempire con le mele a fettine. Coprire con il disco di pasta frolla e sigillare i bordi. Realizzare dei piccoli fori sulla superficie (a forma di fiorellino centrale...o quello che preferite) e infornare per circa 50 minuti a 180°C.


martedì 11 febbraio 2014

mascarpone e cachi








































questo dessert è talmente semplice che il titolo costituisce la ricetta! è veloce, molto gustoso e perfetto come dopo pasto.

Ingredienti (per 6 coppette e un bis):

3 cachi parsimon
500 g di mascarpone
un cucchiaio di zucchero di canna (a piacere)
1 cucchiaino di estratto di vaniglia (a piacere)
un paio di cucchiai di amaretto di saronno (o altro liquore, a vostro gusto)
amaretti sbriciolati per guarnire

Preparazione:

Con il frullatore ad immersione, ridurre in purea i cachi, precedentemente pelati e tagliati a tocchetti. Aggiungere il mascarpone e gli altri ingredienti e continuare a frullare fino ad ottenere una specie di mousse omogenea e cremosa. Riporre in frigorifero fino al momento di servire. Guarnire con amaretti sbriciolati.